Auguri di Buone Feste

Auguri di Buone Feste

domenica 31 ottobre 2010

Il cannone del Gianicolo

L'uso di segnare il tempo con un colpo di cannone fu introdotto dal Pontefice Pio IX il 1° dicembre 1847 per avere un segnale unico dell'ora ufficiale, anziché il suono scoordinato delle campane delle chiese cittadine. La tradizione continuò anche con l'unità d'Italia. Il cannone sparò fino all'agosto 1903 dal suo primo posizionamento a Castel S. Angelo, da dove venne spostato sulle pendici di Monte Mario, per poi essere definitivamente trasferito sul Gianicolo, esattamente il 24 gennaio 1904.

Nel periodo della 2^ Guerra Mondiale la tradizione fu interrotta per gli eventi bellici.

Il 21 aprile 1959, in occasione del 2712° Anniversario della fondazione di Roma, il cannone riprese a segnare il "mezzogiorno" per i cittadini romani.

Non si ha notizia del tipo di cannone in uso fino all'agosto 1904. Da quella data fu utilizzato un cannone campale da 75 mm., impiegato dall'Artiglieria del Regno d'Italia per aprire la Breccia di Porta Pia. Successivamente è stato impiegato un obice da 149/13 la cui bocca da fuoco, preda bellica dell'Esercito Austro-Ungarico nella guerra 1915-18, era montata su affusto italiano. Quest'ultimo pezzo, ormai vetusto, in data 1° febbraio 1991 ha sparato il suo ultimo colpo. Attualmente è in uso un obice, risultato di un assemblaggio della bocca da fuoco da 105/22 su affusto di 88/27 impiegati durante il 2° conflitto mondiale. La squadra di servizio al pezzo, è composta da tre militari di cui uno graduato, con funzioni di "Capo pezzo", è fornito dal 33° reggimento artiglieria terrestre "Acqui" di stanza in l'Aquila mentre i due "Serventi al pezzo", sono effettivi alla Scuola del Genio.

Mezzogiorno






Pensiero



L'ultimo sole



lunedì 18 ottobre 2010

Comunicato per i naviganti

Foto partecipante al concorso dal titolo: Infinito riflesso.

di Salvatore Clemente

Giorno 19 ottobre 2010 si chiudono le votazioni on line per il Premio TERNA 2010 al quale partecipa con la foto allegata, Se la trovare di vostro gradimento e la volete votare, potete accedere cliccando sul Link sottostante:

http://www.premioterna.it/#work/infinito-riflesso



Il portale online del Premio intende stimolare in maniera diretta e immediata l'intera comunità. Il visitatore potrà scegliere tra le opere in concorso, rispettando il principio di un'unica preferenza, assumendo un ruolo importante e dinamico, non limitato dunque alla semplice osservazione ma al coinvolgimento globale e a una maggiore interazione con l'arte contemporanea.

L'opera che avrà ricevuto il maggior consenso sarà premiata, pubblicata sul Catalogo ed esposta alla Mostra.

Si potranno votare le Opere iscritte nel periodo intercorrente fra le ore 18 del 14 ottobre 2010 e le ore 18 del 19 ottobre 2010, esprimendo una sola preferenza.
Il voto sarà anonimo.

Invito tutti coloro che hanno il piacere di partecipare, amici e amiche blogger, ad esprimere con il proprio voto la fotografia, dal titolo " INFINITO RIFLESSO" , dell'amico fraterno fotoreporter
Salvatore Clemente di Palermo

http://www.laquartadimensione.blogspot.com/

Vi ringrazio anticipatamente per la vostra collaborazione, Angelo.

domenica 17 ottobre 2010

Riflessi

Lasciate ogni speranza o voi che entrate...

Riflessi

A Elisabetta e Paolo

Agriturismo

Non so se è stato il vento/ a spingere due barche/ verso il fiume/ per navigare insieme/ fino al mare.

Crociera senza fine/ che incontrerà/ bonaccia, temporali, ancora bonaccia, e/ l'universo ignoto del domani.

Oggi un prato verde,/ in mezzo alla campagna,/ i calici impazziti,/ la luna che si sveglia/ col rosso della sera.

Giuseppe Romano

1 Agosto 2010 Agriturismo La Polledrara

A Elisabetta e Paolo





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...