giancarlo e katia sposi

giancarlo e katia sposi
2 luglio 2014

martedì 19 luglio 2016

Omaggio a un "REGE"

Un tuffo nel passato con questo post: era l'anno 1978 quando ho fatto la mia prima mostra di pittura,  fresco ancora di Liceo Artistico diplomato nel '74 a Roma e rientrato a Palermo, mi sono dilettato a preparare una ventina di quadri con una tecnica mista di linee, colori, genere optical decoratico, che già al liceo avevo approfondito con il mio professore di ornato Remo Gerevini, e chi meglio di lui poteva commentare e presentare questa mostra? Parto allora per Roma per andare al Liceo Artistico, che dopo quello famoso di Via Ripetta, nulla aveva da invidiare a quest'ultimo e chiedo al bidello festoso nel rivedermi dove era il professore. Per tutta risposta mi dice: no il professore non è più qui... è stato trasferito... non so dove... forse in Sicilia... aspetta vediamo se sanno qualcosa in segreteria ecc. ecc. Conclusione il professore era diventato il Preside del Liceo Artistico di Palermo in periferia. Raccolte le mie cartelle ritorno a Palermo alla ricerca del mio maestro di vita oltre che professore di ornato e non vi dico la festa nell'incontrarci, ricordando i tempi del liceo non ancora tanto lontani, e cosi si preparò la mostra con una sua presentazione e un giudizio di sua moglie Bianca Boemi critico d'arte.


 
Tempio dell'Amore


L'Uomo e il Capitale


Spazio Uomo Tempo



Spazio Area dell'Universo



Ritratto di una Folk



Struttura Universo



Ricordo dell'Ignoto



Ricordo



Declino dell'Essere

 Dopo quella esperienza sono succecce tante cose nella mia vita che ci vorrebbe un intero spazio sul blog; con il professore dopo qualche anno ci siamo ripersi per poi ritrovarci se pur telefonicamente pochi anni fa in un'altra città, anche con una decina di compagni di scuola che non sentivo da una quarantina d'anni, ma è sempre vivo il ricordo di quella esperienza che mi ha aiutato molto anche in campo fotografico e nella composizione artistica. Le foto sono tratte da un catalogo dell'epoca insieme alla locandina di invito che conservo gelosamente. Cliccare sulle immagini per ingrandirle.

Il Prof. Remo Gerevini con una sua opera negli anni '90

5 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Angelo, mi congratulo con te, su questo post che hai voluto farcelo vedere.
Capisco la tua vera emozione ricordando quel l'ontano 74- 78 quando brillavi su ciò che eri orgoglioso di aver fatto, è sempre bello tuffarsi nel passato e rivivere piccoli momenti che hanno segnato la tua vita.
Ciao e buona giornata caro amico, con un abbraccio e un sorriso:)
Tomaso

UIFPW08 ha detto...

I miei complimenti Angelo una bella rimpatriata.
Maurizio

pino ha detto...

quei quadri sono ancora vivi nella mia mente e restano appesi sulle pareti di persone a me molto vicine..... rimane il rimpianto per altre mancate tue opere che potevano essere e che non sono state.

EriKa Napoletano ha detto...

Che capolavori!!!Complimenti!! Buona estate!!!

Toti Clemente ha detto...

I ricordi sono le nostre pietre miliari che hanno fatto da paletti alla nostra attuale esistenza. Le esperienze e le professionalità, poi, non si perdono mai; tutto al più si trasformano, assecondando il nostro percorso. Rivedere le creazioni giovanili, infine, riporta alla mente le tante figure di un passato che, seppur opaco, rimane sempre vivo nella nostra mente. Ancora una volta: bravo Angelo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...