giancarlo e katia sposi

giancarlo e katia sposi
2 luglio 2014

mercoledì 8 ottobre 2014

Acchianata

Il 4 settembre come ogni anno si svolge la classica " acchianata" a monte Pellegrino a Palermo per la devozione della " Santuzza" Santa Rosalia, patrona  di Palermo che liberò la città dalla peste il 15 luglio 1625 ad un anno esatto dal ritrovamento delle ossa nella grotta sul monte Pellegrino. Una festa popolare molto sentita dalla città che si svolge in due tempi. Il 15 luglio detto il "Festino" giunta alla sua 390° edizione, con varie rappresentazioni che culminano con la sfilata del carro di S. Rosalia ed i giochi pirotecnici sul lungomare, e il giorno dopo con la processione religiosa che trasporta l'urna della Santa. La notte tra il 3 e 4 settembre si sale sul monte, in un continuo andirivieni di pellegrini che chiedono grazie, portando lumi ceri e quanto  altro hanno promesso. Il mio reportage però, fatto il 30 settembre, non fa vedere nulla di tutto questo, perché è un emozione troppo forte da rappresentare con delle semplici foto, se non vivendolo di persona. Farò vedere la strada e i luoghi naturali, che i pellegrini fanno ( alcuni completamente scalzi e l'ultimo tratto addirittura in ginocchio ) in una successione rigorosamente cronologica. Per avere notizie si possono visitare i seguenti siti:

Inizio della salita


 Una delle cappelle che si incontrano
 I tornanti
 Il Castello Uttiveggio


 Il Santuario

 La grotta

 La statua di S. Rosalia




 Veduta della città

 Cliccare sulle foto per ingrandirle

8 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Grazie per le info e soprattutto per i click
Buona giornata!

Tomaso ha detto...

Caro Angelo, che bello sentire parlare della grande devozione che ce tra gli abitanti di Palermo per la sua Patrona, Santa Rosalia.
Le foto sono bellissime, se anche non ci sono mai stato, ora mi sento virtualmente tradi voi.
Ciao e grazie ancora caro amico.
Tomaso

UIFPW08 ha detto...

Perfetto e completo reportage come sempre Bravo Angelo. A
presto

francesca ha detto...

Ero poco più di una ragazzina quando mi recai per la prima ed ultima volta in questo luogo. Non ricordo nulla del paesaggio o di quello che rappresentano le tue immagini , ma ricordo vagamente l'interno della grotta( molto rustica e selvaggia nei miei ricordi). Quello che non sono mai riuscita a dimenticare sono le teche con i "reperti" lasciati dai fedeli miracolati. Da brivido.
Buona serata
Francesca

Fabrizia Spinelli ha detto...

MA CHE PAESAGGIO MERAVIGLIOSO!
Fabrizia – Cosa Mi Metto???

pino ha detto...

Il tuo solito splendido reportage, completato da quelle notizie che servono a dare una più esaustiva conoscenza a chi non conosce quel luogo tanto caro a noi palermitani.

ツ ✽ ღ Nancy ღ ✽ ツ ha detto...

(•ิ‿•ิ)✿

Un petit bonjour sur ton joli blog ce mardi matin !

GROSSES BISES d'Asie pour toi

Bonne continuation !!!!!! ✿✿º°。

Paola ha detto...

Beh... Angelo il reportage è perfetto si può tranquillamente immaginare quello che avviene nei giorni di festa... l'andirivieni di persone devote in preghiera... dev'essere molto toccante!!!
Il Santuario è carinissimo così caratteristico... proprio bello!!!
Grazie Angelo per queste meraviglie che ci fai conoscere... un abbraccio!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...