giancarlo e katia sposi

giancarlo e katia sposi
2 luglio 2014

domenica 3 giugno 2012

Centrale Geotermica a Larderello

Larderello è una frazione del comune di Pomarance, in provincia di Pisa, sulle Colline Metallifere a 390 metri di altitudine. Il paese conta 850 abitanti ed è in parte proprietà dell'ENEL. Larderello produce il 10% dell'energia geotermica mondiale, con un ammontare di 4800 GWh annui, dando energia ad un milione di case italiane Si trova al centro della cosiddetta "Valle del diavolo", così chiamata a causa del suo paesaggio caratterizzato dalla presenza di soffioni boraciferi con le caratteristiche colonne di vapori bianchi (già noti all'epoca di Dante Alighieri e a lui ispiratrici dei paesaggi de "l'Inferno"), di gigantesche torri evaporative (ora non più in uso) e di una rete di condutture esterne per il vapore geotermico provenienti dai vari pozzi. Il paese prende nome da François Jacques de Larderel, industriale di origine francese che intorno al 1827 perfezionò l'estrazione dell'acido borico dai fanghi dei cosiddetti "lagoni", già iniziata con metodi poco efficienti nel 1818. Fu il processo di disboscamento innescato dall'utilizzo crescente di legna a indurre de Larderel a sfruttare direttamente il vapore naturale allo scopo di far evaporare l'acqua per ricavarne l'acido borico.





2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Angelo sono abituato a vedere quelle torri fumanti che sprigionano vapori tante volte da lontano non sai se si tratti di nuvole o vapore che la centrale atomica produce, come tu sai qui da noi ci sono parecchie centrali nucleari qualcuna è già vecchia e stanno pensando di chiuderla. siamo seduti tutti in una bomba che si deve saper tenere sotto controllo. Molto bello le foto chiare sei come sempre preciso.
Buona settimana caro amico.
Tomaso

essec ha detto...

Eccellente lavoro!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...