Giancarlo e Katia Sposi

Ultimi post pubblicati

mercoledì 24 febbraio 2021

Foto a confronto

Foto scattata a febbraio 2010

Foto scattata a febbraio 2021
 

Durante un giro fotografico nei pressi di Monte Pellegrino a Palermo, mi sono accorto di alcune sostanziali differenze, che il trascorrere inesorabile del tempo, ci deve fare pensare; un tempietto alle falde del Monte, fotografato undici anni fa in occasione di una mostra su Palermo ha cambiato aspetto, oltre al degrado della struttura, l'albero che faceva da cornice al paesaggio non esiste più e siccome la zona e chiusa da una alta recinzione non si capisce se è stato tagliato se è seccato o altro. Questo episodio mi fa pensare sulla salvaguardia del territorio, ma soprattutto sull'ambiente che ci circonda. Cosa resterà di noi, cosa lasceremo alle future generazioni? Un tema importantissimo trattato da tutti i paesi del mondo, ma ancora con scarso successo. Un tema questo che cercherò di trattare prossimamente almeno dal punto di vista fotografico, nell'individuare tali differenze a trecentosessnta gradi.

Foto scattata a febbraio 2010


Foto scattata a febbraio 2021

 

venerdì 19 febbraio 2021

giovedì 18 febbraio 2021

mercoledì 17 febbraio 2021

sabato 13 febbraio 2021

Un gradito regalo

Una interessante pubblicazione del mio caro amico e giornalista, prof. Dante Cerilli è un omaggio a suo padre Mario, (n.21/05/1926 m.30/11/1980) un professore  di altri tempi e valori con una sua Fondazione Culturale a Supino (FR) di cui il presidente è l'avv. Antonio Mastrangeli che ha curato la prefazione e Biancamaria Valeri che ha presentato "il quadernone" cosi come usava definirlo il prof. Mario Cerilli, mentre il figlio, segretario coordinatore ammistrativo e direttore editoriale ne ha curato la pubblicazione.


Il libro dal titolo Viaggio meraviglioso "Le mie ricerche per la V classe" (un compendio di saperi tra senso del reale e percezione dell'ideale) è una raccolta di alcune ricerche fatte dal padre in età scolare, alla classica maniera pedagogica come una volta, che va da ottobre a maggio, un intero anno scolastico, in cui per ogni mese, venivano segnate le cose più importanti sia per periodo storico, sia per mese corrente.


 

 Gli scritti del prof. Mario Cerilli (il quadernone) che ha messo a disposizione degli alunni nell'anno scolastico 1958-1959 sono un esempio di vita, un punto di riferimento che il maestro rappresenta pe gli alunni, espressione del tempo in cui sono state scritte, una cosa impensabile per i giorni nostri, perchè i nostri ragazzi sono abituati con il pc e con il (copia incolla) è gia tutto pronto. Vero che il mondo va avanti, i giovani sono tutti tecnologici e sempre connessi (con chi poi, non si sa di preciso), ma vuoi mettere il gusto di sfogliare un libro, ricercare le notizie e trascriverle sui quaderni, avevi già la percezione di quello che leggevi e trascrivevi, era un'altra lezione nella lezione.




Il prof. Mario Cerilli è stato giornalista, maestro elementare, docente di italiano, storia, educazione civica e geografia. Musicista e direttore della "Schola Cantorum" fondata da mons. Giuseppe Casali nel 1929, fondatore di tante altre attività, la biblioteca comunale di Supino porta il suo nome dal 2008, ha pubblicato diversi articoli e libri (di cui ancora alcuni inediti) che variano dalle tradizioni popolari al folclore e sul sociale.




Dal 1981 si è istituita la "Fondazione Culturale Mario Cerilli" per suscitare la passione allo studio e alla ricerca, curata dal figlio Dante Cerilli che oltre a questo incarico, dirige una rivista trimestrale di cultura e attualità da lui stesso fondata dal titolo "Pagine Lepine" collaborata da altri artisti, poeti e letterati, in cui ho avuto l'onore della copertina nel 2018 con una mia opera realizzata in occasione di una mostra tenuta alla Real Fonderia alla Cala di Palermo.


 

Di seguito si riportano alcuni passaggi delle recensioni fatte per il libro: "Le Ricerche sono [...] un utile supporto conoscitivo, capace di arrivare al giovane lettore, informarlo, incuriosirlo (aggiungerei affascinarlo) e stimolarne la lettura attenta, il desiderio di conoscenza e, nel contempo, gli slanci di fantasia, come un "Viaggio meraviglioso" che affascina e cattura!" (Antonio Mastrangeli, presidente della Fondazione Cerilli)


 

 "Col gusto estetico della bellezza intensa come armonia del sapere-conoscere-coscienza del reale e come armonia del dialetto e delle forme, la pedagogia di Mario Cerilli opera, quindi, una purificazione dei bisogni oggettivi e materiali, cosi come Fichte attribuisce alla filosofia il compito di governare i "sentimenti di necessità" (radicati nell'esperienza) e indicare "il principio di tutta l'esperienza", affinché il reale non soffochi l'ideale (che non è condizione astratta, ma "modo di essere"). (Dante Cerilli, giornalista e scrittore)


 

"E' un vero piacere leggere, sfogliare il lavoro che Mario Cerilli predispose per i suoi allievi; è un vero piacere constatare la preziosa silloge degli argomenti; sembra quasi di sentire il "cinguettio" degli studenti che collaboravano con il proprio maestro, che sgranavano gli occhi davanti alle meraviglie che il Maestro regalava a loro a piene mani con la generosità di chi compie la sua missione per vocazione". (Biancamaria Valeri, dirigente scolastico a.r., studiosa pluridisciplinare).

Grazie Dante, di questo omaggio prezioso e "meraviglioso". Si consiglia di cliccare sulle immagini per poter meglio apprezzare la bellezza di queste pagine che oserei definire storiche come un vero e proprio libro di testo.

 



 

martedì 9 febbraio 2021

Tempi che furono

Il backstage di un allestimento della mostra sulla donna di qualche anno fa, quando si potevano fare mostre e quant'altro di normale, che per ora abbiamo perso e non apprezzavamo in pieno, rispetto ad oggi con un pò troppa nostalgia.












lunedì 8 febbraio 2021

mercoledì 3 febbraio 2021

martedì 2 febbraio 2021

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...